Il Modena tra scadenze, penalizzazioni, lo sgombero coatto e il futuro al campo di San Damaso

Commenti disabilitati su Il Modena tra scadenze, penalizzazioni, lo sgombero coatto e il futuro al campo di San Damaso

I giorni dell’insediamento alla presidenza gialloblu di Aldo Taddeo cominciano con una prova significativa per testare solidità ed intenzioni della nuova proprietà: entro lunedì dovranno essere pagati gli stipendi di luglio ed agosto per un totale di 330mila euro. In relazione allo sgombero coatto per liberare i locali del Braglia ancora occupati dalla società canarina, il Comune ha deciso di prorogare di 72 ore la scadenza fissata per il 9 ottobre prima di procedere in maniera coercitiva. Per quanto riguarda gli allenamenti e le sedute atletiche il Modena utilizzerà il campo di San Damaso: la nuova proprietà ha già pagato una rata in anticipo per disporre dell’impianto sportivo succitato.” Il Giudice Sportivo, letti gli atti ufficiali e rilevato che la gara in oggetto non si è disputata per l’indisponibilità dell’impianto sportivo indicato dalla società Modena come destinato alla disputa delle proprie gare interne; accertata la responsabilità diretta della predetta società quale causa della mancata disputa della gara stessa,delibera di infliggere alla società Modena la sanzione della perdita della gara con il punteggio di 0 a 3 a favore della società Albinoleffe. In considerazione del comportamento recidivo della medesima società Modena alla stessa viene inflitto 1 punto di penalizzazione da scontarsi nella corrente stagione sportiva”, con questo comunicato viene inflitta la sanzione che purtroppo sarà la prima delle diverse già attese…

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Comments are closed.