Fermi come pietre! Il consigliere di minoranza Barbolini e Zannoni(Noi Amiamo Maranello) contestano la programmazione municipale

Commenti disabilitati su Fermi come pietre! Il consigliere di minoranza Barbolini e Zannoni(Noi Amiamo Maranello) contestano la programmazione municipale


Oramai è evidente che lo slogan ” Che il futuro sia un dovere”, utilizzato in campagna elettorale da Sindaco e Pd, si è rilevato una pia illusione nel corso della legislatura. A distanza di oltre quattro anni – puntualizza il consigliere Comunale Barbolini Luca – il bilancio purtroppo parla chiaro: Maranello continua a non essere proiettata nel futuro in rapporto alle sue potenzialità, tanto è vero che quasi tutte le proposte innovative e sperimentali sono sistematicamente respinte dall’attuale maggioranza; se da un lato sul territorio abbiamo la Ferrari, che sperimenta e innova di continuo – evidenzia Barbolini – dall’altro è inaccettabile che il comune di Maranello non promuova progetti avanzati per dare risposte ai problemi che condizionano la qualità della vita dei cittadini.
Nella sicurezza urbana Maranello ha perso l’ennesima occasione di arrivare prima degli altri comuni; nel corso di queste settimane il comune di Sassuolo ha avviato il progetto di affiancamento alla polizia municipale dei vigilantes privati con l’obiettivo di contrastare sempre di più i fenomeni predatori; si tratta di un’azione innovativa, già consentita dalla legge regionale, ma che a Maranello è stata respinta da Sindaco e Pd, adducendo la motivazione che sul tema non erano uscite ancora le linee guida regionali; l’esperienza avviata dal comune di Sassuolo indica di fatto che si è trattata di una poco credibile scusa; nel frattempo Maranello e le sue frazioni continuano ad essere bersaglio dei ladri, come dimostrano peraltro i recenti furti a Bell’Italia e in via Graziosi.
Allo stesso modo ci si aspetterebbe che Maranello, in quanto città dei motori, eccellesse anche nei progetti improntati all’innovazione tecnologica; non vanno in questa direzione i recenti NO di Sindaco e Pd al carsharing elettrico, alla mappatura elettronica delle buche stradali e all’URP virtuale con l’utilizzo di WhatsApp. Se per Sindaco e Pd deve preventivamente concludersi positivamente qualsiasi sperimentazione da parte degli altri Comuni, e soltanto dopo si valuta se quell’azione può essere adottata anche Maranello, questo significa che il nostro comune non arriverà mai prima degli altri e, di conseguenza , saremo sempre gli ultimi a risolvere i problemi dei cittadini.
Mentre il mondo va avanti – sottolinea Emilio Zannoni (Noi Amiamo Maranello) – Sindaco e Giunta contiunano a chiudersi a riccio su loro stessi, perdendo ancora una volta l’opportunità di ascoltare gli stimoli provenienti dalle opposizioni; questo atteggiamento di chiusura, dove ogni proposta viene diniegata a prescindere, rischia seriamente di esssere penalizzante per i cittadini.

Comments are closed.